Licenza Creative Commons
Questo/a opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia .

Translate

,

,

Itinerari della Maremma

.

Monte Amiata

Visibile dall'Appennino e dall'Autostrada del Sole, dai colli di Siena e dall'Arcipelago Toscano, il Monte Amiata è una presenza inconfondibile nel panorama della Maremma. Unica vera montagna della Toscana meridionale, è con i suoi 1736 metri il più elevato tra i vulcani spenti italiani. Noto per i suoi centri medievali, per la sua gastronomia e per le sue piste da sci, è rivestito a partire dagli 800 metri da una magnifica foresta che alterna il castagno all'abete e al faggio. Affacciato a nord-est sui dolci paesaggi della Val d'Orcia, l'Amiata chiude verso oriente il panorama della Maremma, ed è a portata di mano dalle colline di Grosseto. Chi s'interessa alla storia ha a disposizione i centri storici di Arcidosso, Castel del Piano, Santa Fiora e Seggiano e numerosi monumenti isolati. Le Riserve Naturali Provinciali del Monte Labbro (630 ettari) e del Monte Penna (1050 ettari), che si estendono intorno ai due più importanti satelliti del Monte Amiata e l'Oasi WWF del Bosco Rocconi (150 ettari), base per i progetti di reintroduzione del capovaccaio in Maremma. I sentieri del Parco Faunistico dell'Amiata, sul versante settentrionale del Monte Labbro, permettono di avvistare cervi, daini, lupi, camosci e caprioli. Una fitta rete di itinerari escursionistici realizzati dalle due Comunità Montane del Monte Amiata interessa entrambi i versanti della montagna.
Da Roccalbegna a Rocchette di Fazio (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 10 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 330 m, Dislivello in discesa: 280 m.
Questo piacevole itinerario percorre a mezza costa la solitaria valle dell'Albegna, traversa vari valloni e raggiunge il pittoresco borgo di Rocchette. I primi 2 km sono su una strada asfaltata, il resto utilizza delle tranquille strade sterrate, alla fine si può raggiungere (altri 3 km) Semproniano. Segnavia n. 8.

Da Roccalbegna all'Oasi WWF dei Rocconi (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 16 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 250 m, Dislivello in discesa: 250 m.
Sulle alture della destra orografica dell'Albegna, raggiunge il Fosso il Rigo e risale verso il bosco e il casale dei Rocconi, cuore dell’omonima area protetta dal WWF. Segnavia n. 7.

Da Arcidosso al Monte Labbro e a Roccalbegna (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 13 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 550 m, Dislivello in discesa: 710 m.
La traversata della montagna che si affianca da sud all'Amiata consente di ammirare vasti panorami e di visitare il "tempio" giurisdavidico costruito sui 1193 metri della cima. Toccato il podere le Capanne, si scende al centro storico e alle torri calcaree di Roccalbegna. Segnavia n. 6.

Da Santa Fiora a Selva (Percorribile a piedi e in bicicletta)
Sviluppo: 9 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 370 m, Dislivello in discesa: 240 m.
La prima parte della traversata dalle pendici dell'Amiata al Monte Civitella e a Castell’Azzara include lunghi tratti su strade asfaltate. Si scende alla valle della Fiora, si risale lungo quella dello Scabbia, alla fine si tocca il Convento della SS. Trinità. Segnavia n. 19.

Da Arcidosso al Monte Labbro e a Roccalbegna (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 11 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 560 m, Dislivello in discesa: 710 m.
Quasi interamente su strade sterrate, sale al Monte Labbro tra i campi e i pascoli del versante orientale, con ampi panorami sul Monte Amiata. La discesa è in comune con l'itinerario precedente. Segnavia n. 6.

Da Selvena a Castell'Azzara (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 7 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 350 m, Dislivello in discesa: 450 m.
La traversata del massiccio del Monte Penna e del Monte Civitella inizia con una ripida salita e prosegue toccando il Poggio della Vecchia e la sorgente delle Fossatelle. Segnavia n. 19.

Da Arcidosso alla Fonte alle Monache e a Santa Fiora
(Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 14 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 630 m, Dislivello in discesa: 620 m.
Uno dei più interessanti sentieri dell'Amiata. Si sale tra bellissimi castagneti, si raggiunge l'Anello della Montagna e lo si segue fino alla Fonte delle Monache. La discesa tocca le abetine di Poggio Trauzzolo e le pareti trachitiche de Le Mura. Segnavia n. 10 e 12.

Da Seggiano a Castel del Piano e ad Arcidosso (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 9 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 450 m, Dislivello in discesa: 270 m.
Il comodo itinerario che collega i paesi del versante grossetano dell'Amiata scende al castello del Potentino e al torrente Vivo, risale a Castel del Piano e prosegue con qualche saliscendi fino ad Arcidosso. Segnavia n. 4 e 5.
L'Anello della Montagna (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 24 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 560 m, Dislivello in discesa: 560 m.
Il più lungo e famoso sentiero dell'Amiata compie il periplo della montagna tra i 1000 e i 1300 metri di quota e traversa boschi di faggio, abete, cerro e castagno. Dal versante grossetano lo si raggiunge salendo in auto a Fonte Capo Vetra, al Prato delle Macinaie, alla Fonte alle Monache e alla Madonna del Camicione. A piedi, si possono seguire i sentieri che salgono da Castel del Piano, Arcidosso e Santa Fiora. Segnavia n. 10.

Da Rocchette di Fazio a Semproniano e a San Martino sul Fiora (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 14 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 270 m, Dislivello in discesa: 310 m.
Questo percorso di raccordo consente di raggiungere la zona dei Tufi di Sovana, Pitigliano e Sorano. Dopo aver raggiunto il capoluogo si prosegue a sud verso Catabbio e San Martino. Segnavia n. 7,8, 9 e 3.

Da Selva a Selvena (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 1 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 200 m, Dislivello in discesa: 100 m.
La traversata prosegue ridiscendendo alla valle dello Scabbia, scavalcando il Poggio Fontenassa e toccando le case di Poggio Montone. Da Selvena si possono raggiungere verso sud (4 km a/r) le rovine di Rocca Silvana. Segnavia n. 19.



la Valle Dell'Ombrone

Anche se per la geografia la Valle dell'Ombrone è il cuore della Provincia di Grosseto, le colline sulle due sponde del fiume sono poco note ai visitatori di questa parte della Toscana, che le attraversano velocemente sulla superstrada che collega il capoluogo con Siena e Firenze. Boschi e fiumi, centri storici e monumenti isolati rendono la valle meritevole di una visita attenta. Dal punto di vista naturalistico, la zona più interessante coincide con le Riserve Naturali del Farma (1301 ettari, già citata nella sezione dedicata alle Colline Metallifere) e del Basso Merse (1778 ettari), al confine tra le Provincie di Grosseto e di Siena, che includono boschi di cerro e roverella e una ricca macchia mediterranea. La fauna comprende la martora, l'istrice, il cinghiale, il capriolo, il biancone, il merlo acquaiolo e probabilmente la lontra. Sulle due rive dell'Ombrone il paesaggio diventa più dolce, e alterna i campi coltivati ai boschi, agli incolti e ai filari di cipressi che ricordano la vicina Val d'Orcia. Una fitta macchia mediterranea riveste le colline di Sticciano, Batignano e Roselle, affacciate sulla pianura di Grosseto. Tra i numerosi centri storici meritano una visita Casal di Pari, Pari, Civitella Marittima, Paganico, Campagnatico, Sasso d'Ombrone, Batignano e Sticciano. La città etrusca e romana di Roselle è tra le più importanti della Toscana. Alle Terme di Petriolo ci si può collegare con i sentieri della Provincia di Siena, al castello del Belagaio si incontrano quelli del Trekking Roccastrada, a Cinigiano e Castiglioncello Bandini ci si collega con i percorsi dell'Amiata
Da Paganico a Campagnatico (Percorribile a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 8 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 280 m, Dislivello in discesa: 50 m.
Sulla destra orografica dell'Ombrone, questo percorso su strade sterrate conduce dalle mura medievali di Paganico al borgo di Campagnatico. Segnavia senza numero.

Da Casal di Pari al Castello del Belagaio (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 9 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 90 m, Dislivello in discesa: 130 m.
Questo piacevole itinerario segue una strada asfaltata nei primi 2 km e sterrata più avanti. Da Casal di Pari si va a ovest costeggiando il Poggio dei Leccioni e il Poggio al Perello, ed entrando nella Riserva Naturale del Farma. Una discesa precede l'arrivo al Castello del Belagaio, raggiunto da due itinerari del Trekking Roccastrada. Segnavia senza numero.

Da Casal di Pari a Pari e alle Terme di Petriolo (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 9 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 80 m, Dislivello in discesa: 370 m.
Un percorso a semicerchio verso la valle del Merse, che inizia a Casal di Pari, tocca il centro storico di Pari e si conclude alle Terme di Petriolo, che conserva parte delle mura quattrocentesche. Si può proseguire sui sentieri della Provincia di Siena verso Monticiano, Montalcino o Buonconvento. Segnavia senza numero.

Da Pari a Monte Antico (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 11 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 120 m, Dislivello in discesa: 270 m.
Questo piacevole itinerario si svolge a saliscendi fino al Poggio di Nanni, poi scende alle campagne sulla destra orografica dell'Ombrone e le percorre fino alla chiesa e al castello di Monte Antico. E' possibile compiere un anello di 3,5 km intorno alla collina di Monte Antico. Segnavia senza numero.

Da Batignano a Sticciano (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 10 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 350 m, Dislivello in discesa: 150 m.
Un bell'itinerario sulle colline tra la Valle dell'Ombrone e le bonifiche della valle della Bruna. Raggiunto in salita il Convento si scende verso il Fosso Michelaccio, poi si risale al Poggio Valdidonna e a Sticciano. Segnavia n. 1.

Da Sticciano a Montorsaio (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 9 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 300 m, Dislivello in discesa: 220 m.
Analogo ma più solitario del precedente, attraversa i boschi e la macchia mediterranea ai piedi del Poggio Leoni e raggiunge la strada sterrata e Montorsaio. Da un bivio si può piegare a destra raggiungendo in 3,5 km Batignano. Segnavia senza numero.

Da Paganico a Montorsaio (Percorribile in bicicletta)
Sviluppo: 9 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 350 m, Dislivello in discesa: 30 m.
Una scorrevole strada tra boschi e campi, asfaltata fino a una grande cava e poi sterrata, permette di salire dalle rive dell'Ombrone al panoramico borgo di Montorsaio. Segnavia senza numero.

Da Sasso d'Ombrone a Monte Cucco (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 12 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 510 m, Dislivello in discesa: 350 m.
Un piacevole percorso sulle colline della sinistra orografica dell'Ombrone, che tocca Poggi, prosegue a mezza costa e raggiunge in salita il borgo di Monte Cucco. Si può completare l'escursione con un anello di 3,5 km a sud di Monte Cucco. Segnavia senza numero.

L'anello di Cinigiano e Castiglioncello Bandini (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 21 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 600 m, Dislivello in discesa: 600 m.
Un lungo anello in buona parte su strade sterrate, sulle colline ai piedi del versante occidentale del Monte Amiata. Ciu si dirige a nord verso la Porrone a il Poggio Campi Bui, poi si torna a sud su un ampio crinale incrociando la strada da Cinigiano a Monticello Amiata. Al ritorno si traversa la valle del torrente Melacce. Segnavia senza numero.

I Sentieri di Monticello Amiata (Percorribile a piedi, a cavallo e in bicicletta)
Sviluppo: 14 km, Percorrenza: 0 min, Dislivello in salita: 450 m, Dislivello in discesa: 450 m.
Vari itinerari permettono di esplorare le colline ai piedi del versante occidentale dell'Amiata. Si può scegliere tra un anello a nord del paese (3,5 km), il sentiero che traversa la valle del Torrente Zancono e raggiunge Montelaterone (3,5 km) e quello che aggira il Poggio Materaio e raggiunge Salaiola (7 km complessivi).

MAPPA DEI VINI

.

il Bianco di Pitigliano

il Bianco di Pitigliano

il Morellino di Scansano

il Morellino di Scansano

Sovana

Sovana

Area della Parrina

Area della Parrina

Ansonica Argentario

Ansonica Argentario

Capalbio

Capalbio

Maremma Park

Gli itinerari proposti dal Parco possono soddisfare ogni tipologia di visitatore.

San Rabano, lungo 7,2 Km, dalla durata di ore 3.30 circa, impegnativo.

La particolarità del percorso sono le vedute panoramiche e una piccola abbazia.

Le Torri, lungo 6 Km, dalla durata di ore 3 circa, poco impegnativo.

Questo percorso tocca tutti i punti di interesse del parco.

Le Grotte, lungo 9,6 Km, dalla durata di ore 3 circa, non impegnativo.

I punti di interesse di questo itinerario sono le grotte, il canale Scoglietto e la pineta.



I seguenti sentieri sono considerati “per tutti”, infatti non presentano alcuna difficoltà :

Faunistico forestale, lungo 6 Km, dalla durata di ore 2 circa, non impegnativo.

Percorso per portatori di handicap, si sviluppa per lo più in pianura.

Macchiozze (Punto d'osservazione), lungo 0,5 Km, dalla durata di ore 1 circa, non impegnativo.

Cannelle, lungo 7,5 Km, dalla durata di ore 3 circa, abbastanza impegnativo.

L’itinerario arriva fino al di crinale nei pressi della località Punta del Corvo.

Birdwatching Chiari della Trappola, lungo 2,5 Km, dalla durata di ore 2 circa, poco impegnativo.

E' un itinerario semplicissimo, prevalentemente pianeggiante, percorribile solo nel periodo invernale e con visita guidata.

COME ARRIVARE


ORBETELLO

In macchina
Da Roma: si prende la Ss.1 Aurelia, poi l'autostrada A12 Roma-Civitavecchia, percorrerla tutta, e prendere nuovamente la ss.1Aurelia. Si incontrano poi le due uscite di Ansedonia, la prima lato Tagliata e la seconda lato Feniglia; continuando sempresull'Aurelia dopo circa 3 km si trova l'uscita Orbetello - Monte Argentario; continuando sull'Aurelia si trova l'uscita TALAMONE -FONTEBLANDA.
Da Livorno: proseguire sull’autostrada in direzione Rosignano e dopo il casello prendere la Ss. Aurelia in direzione Roma.

In treno
La linea ferroviaria interessata è la Roma-Pisa. Venendo da Roma la stazione è quella di Orbetello-Monte Argentario.

CAPALBIO

Da Nord
Percorrere l'autostrada del Sole A1, uscire a Firenze Certosa, prendere il raccordo autostradale Firenze - Siena, seguire la direzione Grosseto SS 223, imboccare la SS 1 Aurelia in direzione Roma, seguire le indicazioni fino a Capalbio.
Da Sud
A Roma inserirsi sull'autostrada A12 in direzione Civitavecchia, continuare sulla SS 1 Aurelia in direzione di Grosseto, seguire le indicazioni fino a Capalbio.

In treno
•Stazione ferroviaria di Capalbio sulla linea Roma - Pisa.
•Stazione ferroviaria di Grosseto sulla linea Genova Pisa - Roma.
Si può proseguire in treno oppure in autobus con la linea Rama.

In autobus
Autolinee Rama. Per maggiori dettagli visitare il sito web www.griforama.it/

In Aereo
•Aeroporto di Roma Fiumicino (122 km circa)
•Aeroporto di Pisa (215 km circa)
•Aeroporto di Firenze (219 km circa)


MAGLIANO IN TOSCANA

Da Sud - Roma
Prendere l'autostrada A12 in direzione di Civitavecchia, continuare sulla SS 1 Aurelia in direzione di Grosseto, proseguire sulla SS 323 e poi sulla provinciale per Magliano in Toscana.
Da Nord - Genova
Percorrere l'autostrada A12 Genova - Livorno, uscire a Rosignano Marittimo, continuare sulla SS 1 Aurelia in direzione Roma, proseguire sulla SS 323 e poi sulla provinciale per Magliano in Toscana.

In treno
•Stazione ferroviaria di Orbetello
•Stazione ferroviaria di Grosseto

Per informazioni sugli orari dei treni visitare il sito web delle Ferrovie dello Stato www.ferroviedellostato.it/.
Da entrambe le stazioni si può proseguire con gli autobus delle autolinee RAMA.

In autobus
Autolinee R.A.M.A. (Rete Automobilistica Maremmana Amiatina). Per verificare gli orari degli autobus visitare il sito web www.ramamobilita.it/

In Aereo
•Aeroporto di Roma Fiumicino (152 km circa)
•Aeroporto di Pisa (188 km circa)
•Aeroporto di Firenze (192 km circa)


ISOLA DEL GIGLIO

L'imbarco per l'isola da Porto S.Stefano si può raggiungere dalla SS1 Aurelia:
Da Nord: 34 km. circa da Grosseto, ad Albinia deviazione per Porto S. Stefano, circa 15 km.
Da Sud: 140 km. circa da Roma, ad Orbetello deviazione per Porto S. Stefano, circa 15 km.

In Auto: A Porto S.Stefano sono presenti parcheggi custoditi nei quali è possibile lasciare la vettura durante il periodo della vacanza, cosa da tenere in considerazione se intendete visitare altri interessanti luoghi. Nei periodi di punta può risultare difficoltoso traghettare senza prenotazione. Si consiglia di acquistare il biglietto o prenotare con qualche anticipo onde evitare di non trovare posto sul traghetto per la vettura.

In Treno: Linea Pisa – Roma fermata alla stazione di Orbetello-Monte Argentario, poi autobus delle Autolinee RAMA dalla Stazione ferroviaria diretto per l’imbarco a P. S. Stefano. Dalle 06:00 alle 22:10 vengono circa 20 corse dalla Stazione FF.SS di Orbetello. Scalo per Porto S. Stefano. In 25 minuti sarete all'imbarco.

In Aereo: Un servizio ferroviario collega l' aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino con il resto della rete ferroviaria che vi porta sino alla stazione di Orbetello - Monte Argentario. Dalla stazione le Autolinee RAMA espletano il servizio verso il porto di imbarco a Porto S. Stefano.

In Nave: Compagnia Maregiglio oppure Compagnia Toremar.


MONTE ARGENTARIO

Dal Nord Italia:
Percorso 1:da Livorno sulla S.S.1 aurelia direzione Roma, superare Grosseto e dopo 30 km uscire ad Albinia, percorrere la S.P. 36 della Giannella per 2 km in direzione Porto Santo Stefano e sulla destra, al numero 243,di fronte al ristorante/trattoria - La Cicala - troverete "Villa Basilio".

Percorso 2: da Firenze , passare per Siena e raggiungere la S.S.1 Aurelia a Grosseto direzione Roma, dopo 30 km uscire ad Albinia, percorrere la S.P. 36 della Giannella per 2 km in direzione Porto Santo Stefano e sulla destra, al numero 243, di fronte al ristorante/trattoria - La Cicala - troverete "Villa Basilio".

Da Roma e Sud Italia:
da Roma immettersi sulla A12 per Civitavecchia, continuare sulla SS1 Aurelia direzione Livorno e al km 150, uscire ad Albinia, percorrere la S.P. 36 della Giannella per 2 km in direzione Porto Santo Stefano e sulla destra, al numero 243, di fronte al ristorante/trattoria - La Cicala - troverete "Villa Basilio".



NUMERI UTILI


Acquedotto del Fiora di Grosseto 800 414 342
Cinema MODERNO di Grosseto 0564 22429
Cinema EUROPA di Grosseto 0564 454543
Cinema MARRACCINI di Grosseto 0564 20157
EMERGENZE
Guardia medica di Grosseto 0564 493333
Ambulanze CRI 0564 22024
Carabinieri 112
Polizia 113
Guardia di finanza 117
SALUTE
Farmacia BARTOLOZZI di Marina di Grosseto 0564 34516
Farmacia DEL BRACCAGNI di Grosseto 0564 329093
Farmacia DEL GUZZO di Grosseto 0564 402185
Farmacia di S. GIUSEPPE di Grosseto 0564 494172
A.S.L. di Grosseto centralino 0564 485111
Ospedale Misericordia di Grosseto centralino 0564 485111


SICUREZZA

Carabinieri di Grosseto 0564 3901

0564 40700

0564 338005

Guardia Di Finanzadi Grosseto 0564 22072

0564 22727

Polizia municipale di Grosseto 0564 488500

Vigili del fuoco di Grosseto 0564 444444

TRASPORTI

AUTOSERVIZI R.A.M.A. Grosseto 0564 25215

0564 475111

Taxi a Grosseto 0564 22478

0564 20420

Aeroporto di Grosseto 0564 492779

Stazione ferroviaria di Grosseto 0564 22331

TURISMO

APT di Grosseto informazioni turistiche 0564 462611

0564 427858

0564 933678

Agenzia di Viaggi "ACROSS VIAGGI" di Grosseto 0564 27444

Agenzia di Viaggi "A.V.E.T." di Grosseto 0564 20193

Agenzia di Viaggi "BALBOATRAVEL" di Grosseto 0564 27630

Agenzia di Viaggi "DANILO MARELLI VIAGGI" di Grosseto 0564 416202

Agenzia di Viaggi "FARM HOLIDAYS" di Grosseto 0564 418051




00000
00000
00000